Anche a voi e famiglia

Home » Blog  »  Anche a voi e famiglia

Anche a voi e famiglia

Mi autodenuncio: io amo il Natale! Non è sempre stato così, eh!? C’è stato un tempo in cui, questo, non era il periodo dell’anno che prediligevo, poi però le cose sono cambiate. Un po’ come quando assaggi una verdura da bambino e non ti piace. Cresci e ti convinci che non ti piacerà mai. Poi la riassaggi e scopri che il gusto ti è cambiato, e ora ti piace molto. Ecco, per me il Natale è come quella verdura che da piccola scartavo e adesso è diventata una delle mie preferite. Allora, potevo forse esimermi dal girare per una Milano tutta lucine e lustrini? Forse sì, potevo, ma vi avrei privato della gioia di sapere come giudico gli alberi (quest’anno ben 22!) che decorano alcune delle più note piazze milanesi.

La guida definitiva (o quasi) degli abeti di Milano - Natale 2023

#08 - Piazza Cordusio

Boscolo-albero MI

L'albero di Piazza Cordusio firmato Boscolo

Piazza Cordusio Boscolo ci ricorda che abbiamo tutti bisogno di una vacanza e lo fa con un albero maestoso rosso, bianco e azzurro affiancato a un pop-up store in versione pacco regalo rosso dove acquistare i pacchetti viaggio o gift box. Idea giusta, realizzazione ottima.

Voto: 9

#07 - Piazza San Carlo

Albero SAN CARLO

L'albero di Piazza San Carlo by IG

In realtà, sono tre, a misura crescente corredati dallo slogano “Quest’anno a Natale cresci con noi” (installazione offerta da una società di trading). Li ho guardati con molta perplessità e mi sono chiesta “perché?”.

Voto: 4

#6 - MONTE NAPOLEONE

L'albero di Via Montenapoleone

Piccolino, rispetto agli altri, ma sulle tonalità dell’oro per l’ingresso in una delle vie più lussuose di Milano. La scelta dell’albero non poteva che essere chic. Fa quello che un albero di Natale dovrebbe fare: atmosfera natalizia.

Voto: 7,5

#05 - Piazza San Babila

San Babila2

L'albero di Piazza San Babila, alto 13 metri e decorato con oltre 36mila luci LED e palle di Natale

Allegro, colorato e non troppo invadente, ha anche una piccola pista di pattinaggio sul ghiaccio per adulti e bambini (prima o poi ci proverò anche io, prima o poi verrete a trovarmi al pronto soccorso!).

Voto: 8 per il rimando a Rockfeller Center.

#04 - Galleria Vittorio Emanuele

Albero gucci-

L'albero Gucci di Galleria Vittorio Emanuele

Forse è quello che sta facendo parlare più di sé. L’albero di Gucci rappresenta diverse valigie e borse impilate. C’è chi lo trova geniale e chi rimpiangerà per sempre (chi, io!?) quello di Swarosky che negli anni passati ha illuminato Milano di una luce particolare. Io non so se sia geniale o meno, ma l’ho trovato veramente molto brutto.

Voto: 2

#03 - Piazza della Scala

albero piazza-della-scala

L'albero Sephora in Piazza della Scala

Uno dei miei preferiti, l’albero gentilmente offerto da Sephora è un tripudio di luci allegre che seguono il ritmo della musica. Originale, colorato e anche un po’ ammiccante: se ti avvicini al totem e fai illuminare l’albero, ti regalano un buono sconto da spendere in negozio.

Voto: 9,5

#02 - Galleria del Corso

victorias

L'albero di Victoria's Secrets nella Galleria del Corso

L’albero gentilmente offerto dalla vicinissima Victoria’s Secret è stato un po’ una delusione. È un albero per le donne sui toni del rosso e rosa. Idea buona, realizzazione pessima. Sproporzionato, bruttino da guardare, illuminato a giorno dalle luci della galleria.

Voto: 2,5 (solo perché è un po’ meno brutto di quello di Gucci)

#01 - Duomo

Albero-duomo-Particolare

L'albero di Piazza Duomo dedicato alle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 (particolare)

Non può mancare mai all’appello, ovviamente. Le altre piazze potrebbero anche rimanere a secco, ma in Duomo l’albero è d’obbligo. Quello di quest’anno è dedicato alle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi Invernali italiane. Colorato, è colorato, nulla da dire. Ma io l’ho trovato sproporzionato, un po’ claudicante e alquanto bruttino.

Voto: 6,5 per l’impegno

and the winner is...

Ecco, il mio tour si è concluso così. Lo so, in apertura vi avevo detto che gli alberi in giro per Milano sono 22, e qui ve ne ho elencati solo alcuni: questo perché, a una certa, ho iniziato a non sentire più le estremità delle dita e un certo languorino allo stomaco che mi hanno costretta, contro la mia volontà, ad abbandonare il tour per procacciarmi del cibo al caldo. Non prima, però, di un piccolo fuori programma: l’albero di Ralph Laurent in via della Spiga, altra via del super lusso. L’albero, che non è incluso nel progetto “Il Natale degli Alberi”, è di certo il mio preferito: i colori, oro e blu, lo rendono elegante e sfarzoso senza cadere nel kitsch. Coincidenza che il marchio in questione richiami le mie iniziali? Chi può dirlo. Di certo vince a mani basse su tutti gli altri e si aggiudica un 10 pieno.

Albero Ralph Laurent

L'albero di Via della Spiga, griffato Ralph Laurent 

L'albero di Via della Spiga, griffato Ralph Laurent (particolare)

L'albero di Via della Spiga (particolare)

Non so se nei prossimi giorni riuscirò a completare la visione di tutti gli alberi presenti e potrò deliziarvi ancora con i miei giudizi non richiesti su di essi. Quindi, nel dubbio, mi porto avanti e mi congedo da voi con un sempreverde (ma come sono spiritosa!) “in caso non ci sentissimo più, anche a voi e famiglia!”.

(In copertina: fotogramma della cerimonia di accensione dell'albero in Piazza Duomo)

Torna al blog
Articoli recenti
Categorie
Blog ideato e curato da Mattia Urlotti. Tutti i diritti sono riservati.


Importante: il PoeBlog è un laboratorio artistico composto da volontari che collaborano per condividere passioni, opinioni e curiosità a sfondo culturale. Esso ha uno scopo puramente divulgativo e illustrativo, senza finalità di lucro, e non rappresenta una testata giornalistica, poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001. Ogni autore è responsabile individualmente dei contenuti che pubblica e/o delle rubriche che segue. L’amministratore non ha alcuna responsabilità riguardo i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all’interno del blog stesso, né per i siti che eventualmente forniscano dei link alle risorse qui contenute. L’amministratore del sito non è responsabile per i commenti inseriti nei post e si riserva il diritto di eliminare/moderare commenti offensivi, provocatori, non pertinenti, di natura pubblicitaria o spam. Le immagini inserite nei post, tranne nei casi in cui sia espressamente dichiarato, non sono opere dell’amministratore del sito, né sono di sua proprietà. Le suddette immagini vengono pubblicate in forma degradata e, coerentemente con le finalità del blog, senza fine di lucro, per scopi esclusivamente didattico-divulgativi, nel rispetto del comma 1-bis dell’articolo 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941 “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”.  Inoltre, quando non provenienti da archivi gratuiti con licenze di libero utilizzo (CC), tali immagini vengono accompagnate - ove disponibili - dalla menzione del titolo dell'opera, del nome dell'autore e della fonte online originaria. Tuttavia, qualora la loro pubblicazione violasse specifici diritti di autore, si prega di comunicarlo via mail per la relativa rimozione dal sito.